FCI Standard N° 243 / 09.06.1999

ALASKAN MALAMUTE

ORIGINE: U.S.A.

DATA DI PUBBLICAZIONE DELLO STANDARD ORIGINALE VIGENTE: 14.08.1996

UTILIZZAZIONE: Cane da slitta

CLASSIFICAZIONE F.C.I.: Gruppo 5 Cani di tipo Spitz e di tipo primitivo

Sezione 1 Cani nordici da slitta

Senza prova di lavoro

ASPETTO GENERALE

L'Alaskan Malamute, uno dei più antichi cani da slitta dell’Artico, è un cane

potente e di sostanza, con torace profondo e corpo forte e molto muscoloso. Bene in

appiombo sugli arti, piazzato dà l’impressione di molta mobilità e portamento fiero, con

la testa eretta e gli occhi attenti che mostrano interesse e curiosità. La testa è larga. Gli

orecchi sono triangolari ed eretti quando il cane è in attenzione. Il muso è voluminoso, e

si restringe solo leggermente dall’inizio al tartufo; non è appuntito né lungo, però non è

tozzo. Il pelo è spesso, con un mantello di copertura ruvido, di sufficiente lunghezza per

proteggere il sottopelo lanoso. I Malamute sono di colori diversi. Caratteristiche le

marcature sul muso: una cuffia sulla testa, il muso o tutto bianco o marcato con una

striscia e/o una maschera. La coda è ricca di pelo, portata sul dorso, ed ha l’aspetto di

una piuma ondeggiante. Il Malamute deve essere un cane dall’ossatura pesante con arti

solidi, buoni piedi, torace profondo e potenti spalle, ed avere tutti gli altri attributi fisici

necessari per compiere validamente il suo lavoro. Il passo deve essere fermo,

equilibrato, instancabile e totalmente efficiente. Non è un cane da corse con la slitta per

gare di traino veloce. Il Malamute è strutturato per forza e resistenza, e ogni

caratteristica di un determinato soggetto, ivi incluso il temperamento, che interferisca

con il compimento di questo scopo, è da considerare come un difetto fra i più gravi.

PROPORZIONI IMPORTANTI:

· La profondità del torace è circa la metà dell'altezza al garrese del cane (il punto

più basso è subito dietro gli arti anteriori).

· La lunghezza del corpo (dalla punta della spalla alla punta posteriore della

natica) è maggiore dell'altezza al garrese (dal suolo al garrese).

COMPORTAMENTO-CARATTERE

L’Alaskan Malamute è un cane affettuoso, amichevole, non il cane "di un solo

padrone". È un compagno devoto e leale, disponibile al gioco, ma in età matura è

generalmente molto dignitoso.

TESTA la testa è ampia e profonda, non grossolana o sgraziata, ma ben

proporzionata alla taglia del corpo. L'espressione è dolce e indica un carattere affettuoso.

REGIONE DEL CRANIO

Cranio ampio e moderatamente arrotondato tra gli orecchi; gradualmente si

restringe e appiattisce superiormente come si avvicina agli occhi,

smussandosi alle guance. Leggero solco fra gli occhi. La linea superiore

del cranio e quella del muso mostrano una breve interruzione verso il

basso rispetto ad una linea retta, dove s’ incontrano.

Stop poco profondo.

REGIONE DEL MUSO

Tartufo nei mantelli di tutti i colori, tranne i rossi, il tartufo, le labbra e le rime

palpebrali sono neri. Nei rossi è permesso il marrone. Accettata una

leggera striatura "naso da neve".

Muso largo e voluminoso in proporzione al cranio, diminuisce leggermente in

ampiezza e profondità dalla congiunzione col cranio verso il tartufo.

Labbra strettamente aderenti

Mascelle/Denti mascelle ampie con denti larghi. Gli incisivi s'incontrano con

chiusura a forbice. Enognatismo o prognatismo sono difetti.

Guance moderatamente piatte

Occhi piazzati obliquamente nel cranio. Sono marroni, a forma di mandorla e di

media grandezza. Gli occhi blu sono un difetto da squalifica.

Orecchi di media grandezza, ma piccoli rispetto alla testa. Sono di forma

triangolare e leggermente arrotondati in punta. Inseriti ben distanziati sui

lati esterni del cranio, in linea con l'angolo superiore dell’occhio; danno

l'impressione, quando sono eretti, di essere discosti dal cranio. Gli

orecchi eretti puntano leggermente in avanti, ma quando il cane è al

lavoro, gli orecchi sono un po’ piegati contro il cranio. Gli orecchi

inseriti alti sono un difetto.

COLLO forte e moderatamente arcuato

CORPO compatto ma non troppo raccolto. Il corpo non è eccessivamente pesante

e l'ossatura è in proporzione con la taglia.

Dorso diritto e leggermente in discesa verso la groppa.

Rene duro e ben muscoloso. Un rene lungo che può indebolire il dorso è un difetto.

Torace ben sviluppato.

CODA mediamente inserita; alla base prosegue la spina dorsale. Portata sopra il

dorso quando non lavora. Non è adagiata o strettamente arrotolata sul

dorso, né ha un pelo corto come la coda di una volpe. La coda del

Malamute è ben guarnita di pelo ed ha l'apparenza di una piuma che ondeggia.

ARTI

ANTERIORI: di pesante ossatura e muscolosi, visti dal davanti, diritti fino ai metacarpi

Spalle moderatamente oblique

Metacarpi corti e forti e leggermente inclinati se visti di lato.

POSTERIORI: sono larghi. Se visti dal dietro gli arti sono posizionati e si

muovono in linea col movimento degli arti anteriori, non troppo

ravvicinati né distanziati. Gli speroni sui posteriori sono indesiderabili e

dovrebbero essere rimossi subito alla nascita.

Cosce pesantemente muscolose

Ginocchia moderatamente angolate

Garretti moderatamente angolati e ben discesi.

PIEDI del tipo "scarpa da neve", duri e alti, con cuscinetti ben imbottiti dall'aspetto 

fermo e compatto. I piedi sono larghi, con dita strettamente

chiuse e ben arcuate. Vi è pelo protettivo fra le dita. I cuscinetti sono

spessi e duri; le unghie corte e forti.

ANDATURA il movimento del Malamute è fermo, equilibrato e potente. È agile

rispetto alla sua taglia e costruzione. Se visti di lato, i posteriori mostrano

forte spinta che viene trasmessa agli anteriori tramite un rene ben

muscoloso. Gli anteriori combinano la spinta dal posteriore con un

sciolto allungo. Se visti dal davanti o dal dietro, gli arti si muovono bene

in linea, non troppo ravvicinati né troppo distanti. Al trotto veloce, i piedi

convergeranno verso la linea mediana del corpo. Un passo artificioso, o

qualsiasi altro passo che non sia completamente efficiente e senza sforzo, va penalizzato.

MANTELLO

PELO il Malamute ha un pelo di guardia fitto e ruvido, mai lungo o soffice. Il

sottopelo è denso (da 2,54 a 5 cm) oleoso e lanoso. Il ruvido pelo di

guardia varia in lunghezza come pure il sottopelo. Il pelo è relativamente

corto, fino ad una media lunghezza, ai lati del corpo, e la sua lunghezza

aumenta attorno alle spalle, al collo, lungo la schiena, sulla groppa, sulle

culotte e sulla coda. I Malamute generalmente hanno un pelo più corto e

meno fitto durante i mesi estivi. Il Malamute va portato in esposizione al

naturale. La toelettatura non è accettabile se non per dare un aspetto

ordinato al piede.

COLORE la gamma di colori va dal grigio chiaro, attraverso sfumature intermedie

fino al nero, sabbia, e sfumature di sabbia fino al rosso. Combinazioni di

colori sono accettabili nel sottopelo, punti e contorni. L’unico

monocolore accettabile è il bianco. Il bianco è sempre il colore

predominante nella parte inferiore del corpo, parti degli arti, piedi, e parti

della maschera del muso. Una stella bianca sulla fronte e/o collare o una

macchia sulla nuca è attraente e accettabile. Il Malamute ha gualdrappa, e

colori sotto forma di pezzature sul corpo (cane pezzato) o macchie

irregolari non sono desiderati.

TAGLIA / PESO

Altezza: vi è una naturale gamma di taglie nella razza. Le taglie ideali per il traino sono:

Maschi 63.5 peso 38 kg

Femmine 58,5 peso 34 kg

Tuttavia il giudizio della taglia non deve prevaricare quello della tipicità, proporzione,

movimento e altre qualità funzionali. Qualora i cani fossero giudicati pari merito per il

tipo, le proporzioni e il movimento, va preferito il cane più vicino alla taglia ideale.

RICAPITOLAZIONE IMPORTANTE

Giudicando gli Alaskan Malamute, bisogna dare importanza prima di

tutto alla loro funzione di cani da slitta per trasporti pesanti nell’ Artico.

Il grado secondo cui il cane è penalizzato, dovrebbe dipendere da quanto

il cane si discosta dalla descrizione del Malamute ideale, e da quanto

questo particolare difetto potrebbe diminuirne la capacità di lavoro. Gli

arti del Malamute devono mostrare forza insolita ed enorme potere di

propulsione. Qualsiasi segno di debolezza negli arti e piedi, anteriori o

posteriori, in stazione o in movimento, va considerato come un grave

difetto. Difetti a questo proposito sarebbero piedi schiacciati, garretti

vaccini, cattivi pastorali, spalle diritte, mancanza d’angolazioni, passo

affettato (o qualsiasi passo che non sia equilibrato, forte e fermo), cane

lungo e magro, leggero, pesante, con ossa leggere e nell’insieme sproporzionato.

DIFETTI: Qualsiasi deviazione da quanto sopra va considerato come difetto, che

dovrà essere penalizzato secondo la sua gravità.

DIFETTI DA SQUALIFICA:

· Occhi blu

N.B. I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente

discesi nello scroto.







FCI Standard N° / 291 / 16.06.1999

EURASIER

ORIGINE: Germania

DATA DI PUBBLICAZIONE DELLO STANDARD ORIGINALE VIGENTE: 06.01.1994

UTILIZZAZIONE: Cane da compagnia

CLASSIFICAZIONE F.C.I. Gruppo 5 Cani tipo Spitz e tipo primitivo

Sezione 5 Spitz asiatici e razze affini

Senza prova di lavoro

BREVE CENNO STORICO : Nel 1960 fu creata una razza incrociando un Chow

Chow con un Wolfspitz. Ebbe prima il nome di "Wolf-Chow" e poi, dopo un incrocio

con un Samoiedo, fu ribattezzata "Eurasier" e riconosciuta dalla F.C.I.

ASPETTO GENERALE

Cane di media taglia, equilibrato, ben costruito, di tipo Spitz con orecchi eretti e

mantello in vari colori. La lunghezza del pelo dovrebbe essere tale da lasciar vedere le

proporzioni del corpo. Media ossatura.

PROPORZIONI IMPORTANTI

· La lunghezza del dorso è leggermente maggiore dell'altezza al garrese

· La lunghezza del muso e quella del cranio sono quasi uguali

CARATTERE - COMPORTAMENTO

Sicuro di sé, calmo, di umore sempre uguale con gran resistenza ad ogni

provocazione. Attento e sveglio, senza essere rumoroso. Ha un legame molto stretto con

la famiglia. Riservato con gli estranei, senza essere aggressivo. Non ha istinto per la

caccia. Per il completo sviluppo di queste sue qualità, l'Eurasier ha bisogno di un

costante contatto con la famiglia dove vive e di un addestramento indulgente ma costante.

TESTA cranio equilibrato ma non troppo ampio. La forma della testa, vista da

sopra e di lato, è quella di un cuneo. Canna nasale e cranio sono paralleli

REGIONE DEL CRANIO fronte piatta con sutura metopica distinta. Occipite ben definito

Stop appena definito

REGIONE DEL MUSO

Tartufo di media grandezza, pigmentato di nero

Muso non troppo grossolano, né troppo appuntito. Si assottiglia verso il tartufo.

Canna nasale diritta e mandibole diritte

Labbra i bordi delle labbra sono tesi e con pigmento nero

Mascelle /Denti forti; larga dentatura nella mascella inferiore. Forte dentatura

completa (42 denti secondo la formula dentaria). Chiusura a forbice o a

tenaglia. Gli incisivi superiori o si sovrappongono strettamente agli

inferiori o vi si appoggiano. I premolari e i molari sono inseriti allineati,

senza interruzioni. Tutti i denti devono essere perpendicolari alla mascella.

Guance appena pronunciate.

Occhi scuri, di media misura, non troppo infossati né sporgenti. Taglio

leggermente obliquo. Bordi palpebrali con pigmento nero e strettamente aderenti.

Orecchi inseriti distanziati tanto quanto l'ampiezza della base di un orecchio. Di

media misura e triangolari. Orecchi eretti con punte leggermente

arrotondate. Le punte degli orecchi e il centro dello stop dovrebbero

formare un triangolo quasi equilatero.

COLLO di media lunghezza, in armonia con l'aspetto generale. Ben muscoloso.

La pelle della gola è strettamente aderente. S'inserisce fluidamente nel corpo.

CORPO

Aspetto generale dal dorso forte, non troppo corto

Garrese pronunciato

Dorso fermo e diritto. Molto ben muscoloso

Rene di buona lunghezza e ampiezza, molto muscoloso

Groppa diritta, ampia e forte

Torace arriva ai gomiti con una cassa toracica ovale. Petto ben sviluppato senza

essere pronunciato. Sterno lungo, che si estende ben all'indietro.

Linea inferiore leggermente rilevata

CODA inserita diritta, rotonda e ferma, di buon spessore, si assottiglia verso la

punta. Pelo cespuglioso. Portata appoggiata sul dorso diretta in avanti, o

piegata leggermente di lato, o arrotolata. Quando pende, raggiunge il garretto

ARTI

ANTERIORI

Aspetto generale visti dal davanti, diritti e paralleli. Visti di lato, moderatamente

angolati. Braccio e avambraccio di lunghezza quasi uguale

Spalle ben muscolose. Posizionate leggermente oblique

Braccio di media lunghezza, ben muscoloso

Gomiti aderenti al torace

Avambraccio di media lunghezza, ben muscoloso

Carpo forte

Metacarpo di media lunghezza, del tutto diritto se visto dal davanti; se visto di lato,

un poco inclinato in avanti.

Piedi anteriori ovali; dita serrate, moderatamente arcuate. Unghie forti con

pigmento scuro. Cuscinetti fermi, ben imbottiti, con pigmento scuro. Pelo

fitto fra i cuscinetti.

POSTERIORI

Aspetto generale visti dal dietro, diritti e paralleli. Visti di lato, presentano

moderata angolazione. Coscia e gamba di quasi uguale lunghezza

Bacino leggermente obliquo

Coscia di media lunghezza con muscoli forti

Ginocchio solido, con angolo non troppo aperto

Gamba di media lunghezza, ben muscolosa

Tarso non troppo disceso, fermo, non girato in fuori né in dentro

Metatarso buona lunghezza e ampiezza; verticale se visto di lato.

Piedi posteriori ovali, dita serrate, moderatamente arcuate. Unghie forti con

pigmento scuro. Cuscinetti fermi, ben imbottiti. Pelo spesso fra i cuscinetti.

ANDATURA copre molto terreno con forte spinta del posteriore e buon allungo

PELLE tesa, pigmentata

MANTELLO

PELO su tutto il corpo un fitto sottopelo e un pelo esterno di media lunghezza,

mollemente aderente. Pelo corto sul muso, orecchi e parte anteriore degli

arti. Coda, parte posteriore degli anteriori (frange) e posteriori (calzoni)

sono ricoperti di pelo lungo. Il pelo sul collo è solo leggermente più

lungo che sul corpo, e non forma una criniera.

COLORE tutti i colori e combinazioni di colore sono permessi con l'eccezione del

bianco assoluto, macchie bianche, o color fegato.

TAGLIA E PESO

Altezza al garrese Maschi 52 - 60 cm

Femmine 48 - 56 cm

Peso Maschi 23 - 32 kg

Femmine 18 - 26 kg

L'equilibrio delle proporzioni è la cosa più importante, ma gli ideali da raggiungere

sono un'altezza e un peso medi

Altezza al garrese Maschi 56 cm

Femmine 52 cm

Peso Maschi 26 kg

Femmine 22 kg.

DIFETTI:

qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerato difetto e la severità con cui

va penalizzato deve essere proporzionata alla sua gravità.

DIFETTI ELIMINATORI

· Mancanza di corrette caratteristiche sessuali

· Assenza di uno solo o più incisivi o canini; assenza di un solo o più premolari 3

o 4, o uno solo o più molari 1 o 2. Anomalie nella chiusura

· Ectropion, entropion; occhi troppo infossati o troppo piccoli

· Distichiasi ( ciglia allineate in due file)

· Orecchi semi-eretti o pendenti

· Coda piegata

· Forte mancanza di pigmento

· Nervosismo, timidezza, eccessiva diffidenza

· Aggressività

N.B. I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente

discesi nello scroto

 




Fonte ENCI

 
 
  Site Map